Migrare un sistema proprietario verso un PLM è spesso un’azione complessa che consta di molteplici aspetti da tenere in considerazione :

  • i costi ed i rischi della migrazione stessa;
  • la congruenza tra funzionalità/dati da migrare e funzionalità/dati del sistema PLM;
  • verificare la correttezza dei dati migrati;
  • gestire il “transitorio” tra il vecchio sistema ed il nuovo sistema PLM;
  • limitare i disagi causati dai tempi di migrazione
Per i3 un processo di migrazione è anche, e soprattutto, un momento in cui si possono ridefinire i processi operativi, sfruttando le capacità e le attitudini proprie del sistema PLM. Ogni aspetto del sistema proprietario dev’essere studiato affinchè vengano evitate ridondanze e duplicazioni di dati e funzionalità.
Per supportare al meglio la fase di transizione tra il vecchio ed il nuovo sistema, i3 ha sviluppato una serie di tools che permettono l’integrazione tra i sistemi oggetto della migrazione ed in grado di minimizzare i disagi derivanti dalla migrazione.